Weekend Leaders Campania/Basilicata

venerdì 30 novembre 2012
Weekend Leaders Campania/Basilicata

 

FINALMENTE UN WEEKEND IN CUI, TORNANDO A CASA RIMANE QUALCOSA DI CIÒ CHE SI È VISSUTO E IMPARATO!!!

 

Salerno, ha accolto noi ragazzi delle case salesiane di Caserta, Portici, Potenza e Salerno per trascorrere insieme, l’ultimo weekend di novembre. Ciò che abbiamo vissuto e anche  ciò che ci siamo portati a casa, infatti, sono state le tante le attività svolte e le idee condivise insieme. Una di quelle piaciute di più è stata la prima, in cui si dovevano ricordare i nomi di tutti socializzare e conoscerci provenendo da luoghi diversi. Immaginate che agitazione, nessuno si conosceva e io, Simona, ero la più agitata, tanto è vero che per sedermi in fretta, sono caduta all’indietro!! CHE RIDERE!!! A quel punto diciamo che mi hanno conosciuta tutti!!! Un'altra attività che ci ha fatto divertire è stata la seratina del 24, in cui ogni gruppo,(arancione, azzurro, giallo e verde) doveva scoprire l’assassino, la vittima, il luogo e l’arma, attraverso dei giochi, per esempio, per scoprire quale era il luogo, ci hanno chiesto di creare il Colosseo di persone, perciò il luogo del “delitto” era, logicamente, il Colosseo di Roma. La maggiore opportunità di conoscerci l’abbiamo avuta, grazie all’uscita della sera per le strade di Salerno, dove ci siamo anche dati, alla pazza gioia davanti alla gelateria con una bella brioche al gelato!! CHE BUONO!!! Un’ultima cosa, da definire più strana che divertente, è sicuramente il modo in cui ci ha svegliato don Fabio!!! Con l’inno d’Italia!!! Perché è l’unica canzone che ha sul telefonino oppure perché è con quella che si alza al mattino?? Boh...! Ma in questi due giorni insieme non ci sono state solo attività di gioco, ma anche attività di riflessione per poter crescere bene da ragazzi Ok. Tramite un video, per esempio, abbiamo conosciuto due personaggi importanti, Francesco Besucco e il Re Davide, inoltre, ci siamo divisi in gruppi per ascoltare una canzone e scrivere su di un cartellone le frasi più belle per comprendere il loro significato. E che dire del momento di preghiera e di riflessione al termine della giornata di Sabato:  “L’uomo guarda le apparenze, ma Dio guarda il cuore degli uomini!” Non solo, infatti, domenica oltre a celebrare la Santa Messa, abbiamo ragionato anche su tre elementi che don Bosco ritiene consigliabili per una buona santità, quali l’allegria, l’impegno nello studio e nella preghiera e la pietà. Noi crediamo che lo scopo di questo weekend sia stato quello della condivisione, dato che, dell’attività svolta nei singoli gruppi, ne abbiamo poi condiviso i nostri lavori ascoltandoci l’uno con l’altro. Un’esperienza fantastica, che consigliamo a tutti, da quelli che pensano di scocciarsi a quelli che dicono “no” solo perché non partecipa nessuno, perché sia l’allegria sia l’amicizia sono assicurate.
Essere ragazzi impegnati, Ragazzi Ok significa per noi crescere bene e in Allegria. Al prossimo Week-end di Febbraio 2013.

Simona Piccirillo e Francesco Alberico

(Scuola Media Caserta)