Confermato Don Pascual Chávez Rettor Maggiore

martedì 25 marzo 2008
News in Pastorale Giovanile

Questa mattina i membri del Capitolo Generale 26 hanno confermato, al primo scrutinio, Don Pascual Chávez Villanueva come Rettor Maggiore dei Salesiani per il sessennio 2008-2014. Nato a Real de Catorce, nello stato di San Luis Potosì in Messico, il 20 dicembre del 1947, Pascual Chávez Villanueva è stato allievo del “Colegio Mexico” nella città di Saltillo, dove si era trasferita la sua famiglia e qui, dopo aver conosciuto i salesiani, matura l’intenzione di seguire Don Bosco. Dopo aver frequentato il noviziato di Coacalco ha emesso la prima professione religiosa salesiana il 16 agosto 1964 e nel 1970, a Guadalajara, quella perpetua. Sempre nella capitale dello stato di Jalisco ha ricevuto il 10 marzo del 1973 il ministero diaconale e l’8 dicembre del 1973 l’ordine sacerdotale. Nel 1975, dopo aver dedicato i suoi primi anni di ministero nella comunità dei giovani salesiani in formazione di Chapalita, ha studiato presso l’Istituto Biblico di Roma licenziandosi in Sacra Scrittura nel 1977. Docente e direttore dell’Istituto Teologico di San Pedro Tlaquepaque dal 1980 al 1988, è stato chiamato ad essere Ispettore dei salesiani del Messico-Guadalajara dal 1989 al 1994. Al termine del suo mandato ha iniziato il dottorato in Teologia Biblica concluso a Salamanca, in Spagna, nel 1997. Durante il CG24, nel 1996, pur non essendo membro del Capitolo, è stato invitato dal Rettor Maggiore don Juan Edmundo Vecchi a ricoprire l’incarico di Consigliere per la regione Interamerica. Il 3 aprile 2002, durante il CG25, Don Pascual Chávez Villanueva viene eletto al primo scrutinio Rettor Maggiore dei Salesiani diventando il IX successore di Don Bosco dopo don Vecchi scomparso nel gennaio dello stesso anno. Nel suo primo sessennio Don Chávez ha sentito forte il bisogno di portare il carisma salesiano a livelli spirituali sempre più autentici e l’impegno salesiano sulle frontiere più bisognose della attuale società e cultura. Molto apprezzate le sue Lettere Circolari nelle quali, alternate a quelle di presentazione delle regioni in cui è suddivisa la Congregazione, ha offerto percorsi di riflessione e di approfondimento sui temi della santità, Parola di Dio e Vita Religiosa. La diverse lauree “Honoris Causa” ricevute nel corso di questi anni, sono state sempre accompagnate da “lectio magistralis” di considerevole pregio. Molto apprezzati i suoi interventi e le Strenne date ogni anno ai diversi gruppi della Famiglia Salesiana; in modo particolare quella di quest’anno che ha fatto eco all’appello del Papa Benedetto XVI sulla urgenza dell’educazione. Don Chávez si è fatto premura, durante il suo primo mandato, di visitare tutte le Ispettorie e le Visitatorie della Congregazione facendosi portatore del sorriso e della speranza data da Don Bosco. Molti comuni si sono sentiti onorati di offrirgli la cittadinanza onoraria, tra questi quello di Capriglio, paese natale della Venerabile Mamma Margherita, madre di Don Bosco. La profonda convinzione per l’attualità e l’autenticità della Vita Consacrata lo hanno portato, dopo la nomina “ad quinquennium” da pare di Giovanni Paolo II a membro della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, a lavorare con impegno per la Vita Religiosa. Dopo essere stato membro del consiglio esecutivo e della commissione teologica, è stato eletto nel novembre 2006 Presidente della Unione Superiori Generali. In qualità di Rettor Maggiore dei Salesiani ha partecipato alla V Conferenza Generale dell’Episcopato latino-americano e dei Carabi celebratasi nel maggio 2007 ad Aparecida in Brasile.

Torna all'archivio

SCRIVI UN COMMENTO

 
 
 
 Il codice visualizzato fa distinzione tra le lettere maiuscole e quelle minuscole.

Eventi Ispettoria

loading eventi

News ANS

Newsletter

Mantieniti aggiornato, ricevi le nostre news