Napoli Vomero

Scuola Media - Ginnasio - Liceo classico e Scentifico - Istituto Tecnico Commerciale Ragioneria (IGEA) paritaria per esterni e semiconvittori - Parrocchia - Oratorio - Centro Giovanile - Cappellanie

Napoli Vomero

 

Cenni storici

La presenza dei Salesiani al Vomero risale al Maggio 1901 attorno alla chiesa del Sacro Cuore che, affidata ai Figli di Don Bosco, veniva consacrata nel Maggio del 1911 ed eretta a Parrocchia il 30 settembre del 1914.

Il primo Oratorio, nucleo e vita di ogni attività Salesiana, venne in seguito sviluppandosi con tutte le varie forme ricreative ed educative. Sorse subito il problema della scuola: elementare agli inizi, poi media, con ragazzi convittori ed esterni, ed in fine ginnasio e liceo classico. Così, nel tempo, l'Istituto ha assunto la sua attuale configurazione in un'opera articolata, svolgendo una azione educatrice non solo nella completezza della scuola, ma anche attraverso le varie opere parrocchiali ed oratoriane, in fusione di intenti e con la collaborazione della Famiglia Salesiana.

Da un punto di vista sociale il quartiere Vomero si può definire un quartiere di media borghesia; ciò si deduce dal tenore di vita condotto dagli abitanti. I nuclei familiari sono composti prevalentemente da genitori e 2 o 3 figli; entrambi i genitori svolgono un lavoro a livello di impiego pubblico o di libera professione e i figli sono inseriti nella scuola almeno fino al conseguimento del diploma di scuola media superiore, con la prosecuzione, in alta percentuale, per gli studi universitari.

 

Attivita e servizio apostolico

Attualmente i settori dell'Opera sono quattro:

SCUOLA MEDIA La Scuola Media presta particolare attenzione alla crescita culturale dei ragazzi e soprattutto si propone di orientarli verso la loro realizzazione umana. Punta alla maturazione di comportamenti che sostanziano la responsabilità sociale, l’iniziativa civica e la solidarietà, operando soprattutto dove è più vivo il bisogno e la necessità del recupero. Sottolinea la personalizzazione dei rapporti educativi, in quanto si costituisce come vera comunità di tipo familiare, caratterizzata dalla presenza degli insegnanti tra gli allievi e dalla partecipazione degli educatori agli interessi dei ragazzi. Insegna ai giovani allievi ad esprimersi nella reciprocità, nella festa ed allegria personale e comunitaria, sviluppando la propria affettività. Orienta i ragazzi nella ricerca del proprio progetto di vta , in vista dell’inserimento progressivo nella Chiesa e nella società.

GINNASIO - LICEO CLASSICO [A1] [A2]

Il Liceo Classico, all’interno delle finalità generali della Scuola Secondaria Superiore, si propone:

1. di far accedere, grazie allo studio congiunto del latino e del greco, ad un patrimonio di civiltà e di tradizioni in cui si riconoscono le nostre radici in un rapporto di continuità e alterità;

2. di realizzare una sintesi tra visione critica del presente e memoria storica;

3. di far riconoscere, nell’analisi dei testi letterari ed espressioni artistiche, il luogo di incontro tra la dimensione filologico-scientifica e quella estetica e di permettere il confronto tra i metodi di analisi delle scienze storiche e quelli delle scienze matematiche e naturali.

In relazione a tali finalità, l’indirizzo classico fa riferimento a un tipo di formazione connotato da capacità di approccio storico e critico-analitico ai problemi, di interpretazione della realtà nei suoi vari aspetti in una equilibrata ricomposizione umanistica e scientifica del sapere, di utilizzo operativo delle competenze teoriche acquisite anche in riferimento al mondo classico, di elaborazione di modalità di pensiero e di conoscenza trasferibili in contesti diversi.

Se l’itinerario formativo dell’indirizzo si qualifica, infatti, per una peculiare attenzione al momento teorico della cultura, esso non esclude la consapevolezza del momento operativo, di cui privilegia, però, l’aspetto dell’analisi dei fondamenti anche nella loro dimensione storica con una adesione, cioè, alle modalità tipiche, storicamente determinate, delle diverse aree disciplinari. L’indirizzo classico assume la sua fisionomia grazie ad un piano di studi cui contribuiscono le componenti fondamentali del sapere storicamente costitutive della cultura fino al presente.

L’esperienza linguistico-letteraria viene solidamente assicurata dall’Italiano, dal Latino, dal Greco e dalla Lingua Straniera Moderna, da considerarsi in un rapporto comparativo sistematico. La conoscenza delle due lingue classiche, in particolare, è orientata non solo a fornire l’accesso alle culture che esse esprimono e che sono storicamente alla base delle civiltà trainanti del mondo moderno, ma a dare un apporto rilevante per il dominio dei linguaggi del sapere nei diversi campi. Lo studio di tali discipline favorisce, inoltre, una migliore comprensione delle origini e degli sviluppi della cultura europea in tutte le sue espressioni.

Contribuiscono pienamente alla realizzazione delle finalità dell’indirizzo classico la Matematica e le Scienze Sperimentali; la prima con i suoi linguaggi e modelli, le seconde con i loro strumenti logico-interpretativi della realtà naturale. L’insieme delle discipline umanistiche si collega a tali insegnamenti attraverso la considerazione che ad essi si può dedicare sotto l’aspetto epistemologico e storico e con riguardo alle ragioni dello sviluppo scientifico. Pur di fronte alle evoluzioni dei saperi, non manca, infatti, nel disegno storico della nostra civiltà, una fondamentale unità della cultura. La Filosofia sostiene aspetti generali della formazione in funzione della maturazione personale, ma costituisce, anche mediante lo sviluppo della capacità di problematizzare e della riflessione critica sulle diverse forme del sapere, un momento privilegiato di incontro. La componente storico-artistica presente come Storia dell’Arte offre a sua volta specifici strumenti di analisi e di interpretazione critica e concorre alla comprensione delle varie civiltà nel rapporto dialettico e continuo tra passato e presente. L’indirizzo classico, in ragione del suo articolato piano di studi e delle possibilità di interazione tra le discipline, che ne costituisce un elemento peculiare, si caratterizza per una globalità formativa, tale da permettere un ampio orizzonte di scelte e da preparare ai vari studi universitari, rivolti alla ricerca o alla formazione di professioni che richiedano una forte base teorico-riflessiva. Oltre all’accesso all’Università, esso consente l’acquisizione di perquisiti per forme di professionalità attinenti all’ambito dei beni culturali e delle tecniche della comunicazione.

LICEO SCIENTIFICO L’indirizzo scientifico ripropone il legame fecondo fra scienza e tradizione umanistica del sapere. In esso, metodo e procedura scientifica, pur con diversi approcci di metodo, di elaborazione teorica e linguistica, vengono assunti in sostanziale continuità con la funzione mediatrice svolta dalla lingua nella descrizione del reale. Il percorso formativo fa emergere il valore, il metodo, i processi costruttivi di concetti e categorie scientifiche e si conclude con un approccio comparato e convergente delle discipline nella pratica interdisciplinare quale si realizza nei processi cognitivi. Nell’indirizzo scientifico la matematica e le scienze sperimentali assumono un ruolo fondante sul piano culturale ed educativo per la funzione mediatrice e decisiva che tali discipline e i loro linguaggi svolgono nella interazione conoscitiva col mondo reale. In tale contesto la matematica con i suoi linguaggi e i suoi modelli da un lato e le scienze sperimentali con il loro metodo di osservazione, di analisi, di spiegazione e con i loro linguaggi dall’altro rappresentano strumenti di alto valore formativo.

A sua volta l’area delle discipline umanistiche ha lo scopo di assicurare l’acquisizione di basi e di strumenti essenziali per raggiungere una visione complessiva delle realtà storiche e delle espressioni culturali delle società umane. In particolare collegamento con la conoscenza delle tradizioni di pensiero, è presente l’insegnamento del latino, necessario non solo per l’approfondimento della prospettiva storica della cultura, ma anche per la padronanza del linguaggio intellettuale che ha fondato lo stesso sapere scientifico. Pertanto l’insegnamento di tutte le discipline previste nel programma risulta finalizzato alla acquisizione degli aspetti più squisitamente culturali del “sapere”.

Questa finalità viene perseguita sia mediante lo specifico piano orario proposto, sia attraverso un adeguato sviluppo dei contenuti disciplinari indicati nei programmi. In particolare risulta qualificante e produttiva l’introduzione di un’area di progetto. La preparazione conseguita in questo indirizzo si caratterizza per il ruolo fondante che in essa assumono le discipline scientifiche con l’integrazione del sapere umanistico. E ciò appare evidente nei loro apporti di natura linguistica e più squisitamente culturale, negli strumenti che esse offrono all’analisi critica negli ambiti specifici di competenza e di operatività, sulla riflessione epistemologica riguardante l’interazione conoscitiva col reale. Il grado di preparazione che questo indirizzo ipotizza è tale da corrispondere in maniera significativa ad esigenze sia del sentire comune, in primo luogo dei giovani, sia della ricerca, coerentemente con l’intero progetto educativo della nuova scuola secondaria superiore. Per tali motivi questo indirizzo, mentre non esclude la possibilità di accedere, direttamente o attraverso corsi di specializzazione post-secondaria, all’attività produttiva, è più direttamente finalizzato al proseguimento degli studi in ambito universitario.

ORATORIO CENTRO GIOVANILE Il centro Giovanile è un ambiente educativo che si pone accanto, alla famiglia, alla scuola, alla parrocchia. Valorizzando il tempo libero con, il gioco, la vita di gruppo e il volontariato

 

Comunità

P. CIPRIANI Mario -
S. SIGNORETTA Claudio -
P. D’ANGELO Pasquale - Ps, Ex
P. GALEONE Francesco -
P. GRANDE Giuseppe -
P. GUARINO Antonio -
P. MORONE Mario -
P. PELLE Antonio - Cs, ASC
P. SAMMARRO Pasquale - Vc, Pr
P. LOPEZ Antonio - Animatore Scolastico, IncOr
P. ZAINO Giuseppe - Cs, Animatore Scolastico
P. GALLONE Francesco - Dr, Ec
P. PERSICO Alfredo -

 

Informazioni

Centralino (081) 22.91.611
Direzione (081) 22.91.636

 

Contatti

INDIRIZZO: Istituto Salesiano
Via Scarlatti, 29
80129 – NAPOLI
TELEFONO (081) 22.91.611
FAX (081) 22.91.661
E-MAIL: napolivomero@donboscoalsud.it
 
LINK: http://www.salesianivomero.it

Eventi Ispettoria

loading eventi

News ANS

  Nessun contenuto disponibile

Newsletter

Mantieniti aggiornato, ricevi le nostre news